Juanjo Cura

Foto: Marcelo ManeraáááááááConsiderato come uno dei più completi tra i cantanti della sua generazione in Argentina, Juanjo Cura è direttore, arrangiatore, compositore, pedagogo vocale, docente di filosofia e cantante. Ha interpretato diversi ruoli operistici ((Radamès, Don Josè, tra gli altri) ma si è dedicato esclusivamente al repertorio popolare argentino, latinoamericano e mondiale . Artefice di grandi spettacoli, Foto Diario La Capitalorganizza festival riunendo cori, orchestre, attori e balletti con la presenza di decine di migliaia di spettatori coordinando arrangiamenti e direzione generale. Ha inciso tre CD di produzione indipendente: "Figli d'America" (2005), un omaggio a grandi autori americani come Piazzola, Granda, Gardel, Paul Simon e Julio Jaramillo; "Messa Creola e canzoni argentine di NativitÓ" con rappresentazioni grafiche degli artisti Raul Soldi e Antonio Berni, riuniti in una bellissima congiunzione di musica ed arte plastica e "Passionale, anima del tango" dedicato al genere argentino che conquista il mondo. Come compositore ha presentato "Un luogo per Francesco" (2006) con testi di Patricia Bottale per orchestra d’archi, strumenti nativi, soli, coro e balletto che suggerisce la ricerca di una nuova identità americana attraverso una convivenza positiva tra le diverse etnie indigeni e la cultura occidentale. Molti dei suoi arrangiamenti popolari sono interpretati da cori nel mondo Foto Diario La Capitalintero ed ha varie pubblicazioni e premi in materia. Dal 2003 si dedica esclusivamente all’interpretazione di musica popolare, alla composizione e alla ricerca vocale e musicologica. Fra i premi ricevuti in carriera, possiamo citare il Riconoscimento alla carriera concesso dalla Municipalidad de Rosario (2003); il Premio “Magazine” conferito dall’impresa Carlos Bermejo y Asociados (2004); il Riconoscimento alla carriera dalla Junior Achievement International (2005) e il Riconoscimento alla carriera assegnato dalla Camera dei Deputati della sua Provincia di Santa Fe (2006).

 

Traduzione: Maximiliano Cañas